AAA ABBRONZATISSIMA... Consigli a "caldo" da dare alla nostra clientela

Desideriamo sempre avere un'abbronzatura perfetta, ma come renderla duratura?

AAA ABBRONZATISSIMA... Consigli a "caldo" da dare alla nostra clientela
Abbronzatura: un must dell'estate... e non solo. Quel velo ambrato che dona fascino al viso e al corpo. Come ottenerla e mantenerla a lungo? Semplici passi che l'estetista di fiducia non mancherà di suggerire. Primo tra tutti, l'uso di una crema, calibrata sul tipo di pelle, che assicuri una corretta idratazione. Secondo, l'applicazione di una protezione solare, che donerà all'abbronzatura una tonalità uniforme. In ultimo, ma non per questo meno importante, l'assunzione di cibi come carote, albicocche o pomodori, principali fonti di beta-carotene.


Abbronzatissima... tanto e a lungo

L'abbronzatura, con il colorito che dona all'incarnato, oltre a dare un tocco esotico all'intera figura, permette di limitare al minimo le operazioni di trucco e di mettere in evidenza i lineamenti del viso. Una grande alleata, insomma, per mettere in risalto la bellezza di una donna con il minimo sforzo. Sarà per questo, forse, che le clienti in genere chiedono, riguardo all'abbronzatura, due tipi di consigli: come ottenerla in modo omogeneo, e in fretta, e come conservarla a lungo. Cosa possiamo dire loro?

Abbronzatissima... ecco i suggerimenti

Le indicazioni più importanti che possiamo dare alle cienti, riguardo all'abbronzatura, riguardano essenzialmente idratazione, protezione e alimentazione.

  • Idratazione: mantenere la pelle sempre ben idratata è importante, in questo modo si evita il processo di desqaumazione che porta l'abbronzatura a schiarirsi o, in certi casi, a formare delle chiazze di colore più chiaro. Chi opera in campo estetico sa, inoltre, che, nei periodi di esposizione al sole, è bene eseguire regolarmente uno scrub: utile per eliminare le cellule morte, aiuta a rendere l'abbronzatura più brillante. Le clienti, invece, su questo ultimo punto, hanno ancora qualche riserva.
  • Protezione: usare una crema protettiva prima di esporsi ai raggi solari deve essere visto come un rito propiziatorio. Questa operazione, infatti, ha lo scopo, prima di tutto, di proteggere la salute della pelle da invecchiamento precoce, macchie e patologie cancerose (anche se qui entriamo in un altro campo). In più contribuisce a raggiungere un colorito ambrato evitando il passaggio per sgradevoli arrossamenti e dolorose scottature. Va ricordato che un prodotto con fattore di protezione piuttosto alto non evita che la pelle si abbronzi e che il sole picchia non solo al mare. In montagna, infatti, il sole risulta essere ancora più forte, mentre una protezione, anche minima, dovrebbe essere utilizzata anche in città.
  • Alimentazione: eh sì, mangiare i cibi giusti può aiutare ad avere un'abbronzatura più intensa e duratura. La parola chiave è beta-carotene: una provitamina altamente pigmentata che si trova in alcuni ortaggi, come la carota e il pomodoro, e varietà di frutta, tra cui albicocca, anguria e meloni. Consumare almeno uno di questi alimenti ogni giorno aiuta a intensificare e a prolungare l'abbronzatura. Per chi non può, il beta-carotene è disponibile anche sotto forma di integratore

Abbronzatissima... a modo tuo

I suggerimenti fin qui dati seguono linee guida che, passando per l'estetica, riguardano la salute più in generale e che tutti dovremmo seguire. Si sa, però, che la cliente che si rivolge all'estetista per un qualsivoglia trattamento, ha deciso di dedicare un momento a se stessa, ha deciso di dimostrarsi quanto si vuole bene. Vale la pena, allora, ricordarle la sua unicità. Basterà fare attenzione al colore della sua pelle, dei suoi capelli, per individuare il fattore di protezione più adatto. Individuare il suo tipo di pelle per suggerire i prodotti più utili per la sua idratazione. Sondare i suoi gusti e le sue abitudini per suggerire spuntini o integratori adatti. Insomma personalizzare le indicazioni per aiutarla di più a prendersi cura di sè.
Condividi l'articolo sui social